04 apr 2011

CASTAGNE NELLA COSMESI

Evitando di parlare dell’olio di Castagna del Brasile, un prodotto straordinariamente prezioso per protegge efficacemente la pelle dalla secchezza, potremmo sfruttare le castagne domestiche anche per usi cosmetici.

Già anticamente le bucce venivano utilizzate per dare lucentezza ai capelli castani; il frutto è invece utile per il sistema venoso e per la prevenzione di varici ed emorroidi, mentre l’albero è ricco di svariate proprietà apprezzate nel campo della fitoterapia e della cosmesi.



Le vitamine, i sali minerali e gli antiossidanti fanno sì che molti prodotti per i capelli siano a base di castagne o di foglie di castagno.

Ecco qualche idea per delle preparazioni casalinghe.
- Per le mani, si fa bollire qualche castagna per poi passarla al frullatore aggiungendovi un cucchiaio di miele. Poi si spalma sulle mani screpolate per circa 10 minuti, lavandosi poi le mani.
- Per chi ha i capelli senza vita: applicare le bucce delle castagne cotte sui capelli dopo lo shampoo rende la chioma più luminosa. Dopo 30 minuti sciacquare con acqua tiepida.
- Per chi ha i capelli castani: applicare la polpa cotta e schiacciata delle castagne sul cuoio capelluto schiarisce naturalmente i capelli e dona dei riflessi dorati. Tenere in posa 20 minuti e poi sciacquare con acqua tiepida.
- Sempre per i capelli castani: aggiungere all’ultimo risciacquo l’acqua in cui siano state lessate le castagne rinforza i capelli, intensifica il colore e regala dei riflessi molto caldi.
- Per chi ha i capelli grassi: aggiungere all’ultimo risciacquo l’acqua in cui siano state lessate le castagne aiuta a regolare la secrezione di sebo e ad alleggerire i capelli.

Una azienda dell’Alto Adige ha creato una linea cosmetica per il viso agli estratti di castagna: però mi pare di capire che si tratti di un estratto del frutto dell'ippocastano, la così chiamata "castagna d'India".
Trovate comunque ulteriori spiegazioni sul sito della Regione Autonoma Altoadige-Suedtirol clikkando QUI.