01 ott 2013

MAESTOSI CASTAGNI GIAPPONESI - 日本では大規模な栗の木

Anche in Giappone esistono dei bellissimi castagni monumentali, degni di ricevere l'appellativo di "Patriarchi" al pari di simili giganti europei. 


Il castagno giapponese appartiene alla varietà "Castanea crenata" (Siebold & Zucc.) ed è una pianta della famiglia delle Fagaceae che, pur affine al castagno europeo, è originaria delle isole del Giappone.


In Giappone, Cina e a Taiwan è una varietà molto diffusa: coltivata a scopo alimentare, è piuttosto resistente al Mal dell'inchiostro ed entra precocemente in produzione, caratteristiche mancanti al castagno europeo e al castagno americano, è stato quindi utilizzato per sviluppare degli ibridi tra queste due specie.
Questi ibridi inoltre sono molto più facili da riprodurre per talea. Tra tutti l'ibrido più noto è il "Marigoule 15", utilizzato anche in Italia.

La Castanea crenata ha un albero di piccole o medie dimensioni, circa 10-15 m, a ramificazione simpodiale.
Tuttavia, come si vede da queste foto, esistono alberi di proporzioni ben maggiori, utilizzati però a fini didattico-ludici più che a produzione vera e propria..
Ha foglie semplici, strette , con margine crenato-serrato, tomentose in un primo momento, decidue, provviste di stipole alla base.
Sono lunghe 8-19 cm e larghe 3-5 cm.
I piccioli sono molto corti. La cicatrice fogliare è semicircolare: è una pianta monoica.
I fiori sono portati in amenti eretti, che possono raggruppare solo fiori maschili oppure misti.
I fiori maschili sono distribuiti in glomeruli di 3-7 fiori su tutto l'amento.
I fiori femminili si trovano alla base degli amenti misti in gruppi di 1-3, essi sono racchiusi in un involucro subsferico chiamato cupola, provvisto di spine.
Il frutto è una noce arrotondata molto grossa rispetto a quella del castagno europeo. In ogni cupola vi sono 3-7 frutti.