05 feb 2013

ATTIVAZIONE FINANZIAMENTO LOTTA BIOLOGICA AL CINIPIDE del CASTAGNO



CENTRO STUDIO SUL CASTAGNO

Marradi, 5 Febbraio 2013


Oggetto: Progetto finanziato dal MiPAAF denominato “BIOINFOCAST” – Prosecuzione degli interventi di lotta biologica al Cinipide e sviluppo di attività di informazione / divulgazione sull’evoluzione delle strategie di difesa fitosanitaria dei castagneti.




Con la presente abbiamo il piacere di comunicare che il Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF) ha attivato un secondo finanziamento, per dare attuazione al “Piano di settore castanicolo 2010/2013”, che prevede la realizzazione del progetto “BIOINFOCAST” - prosecuzione degli interventi di lotta biologica al Cinipide e sviluppo di attività di informazione/divulgazione sull’evoluzione delle strategie di difesa fitosanitaria dei castagneti da frutto e da legno nei differenti contesti ambientali e produttivi italiani.
Il progetto è stato predisposto dal C.R.A. - Centro di Ricerca per la Agrobiologia e la Pedologia di Firenze, con la collaborazione del DISAFA dell’Università degli Studi di Torino, dell’Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA) e delle nostre tre Associazioni castanicole: Associazione Nazionale Città del Castagno, Centro di Studio e Documentazione sul Castagno, Castanea - European Chestnut Network che si sono riunite nella Associazione Temporanea di Scopo (ATS) denominata “Associazioni Castagno”.
Mentre il C.R.A. sarà il responsabile scientifico e coordinatore del progetto, le Associazioni Castagno avranno un ruolo di carattere operativo in stretto contatto con i Servizi Fitosanitari Regionali, con le Associazioni locali dei Castanicoltori e con gli Enti locali interessati.
Per svolgere il compito affidato, l’ Associazioni Castagno prenderà contatto con gli operatori regionali e locali e con tutti i propri soci.

La prima azione da svolgere è la programmazione e l’organizzazione dei lanci di Torymus sinensis per la lotta biologica al Cinipide, in base alla griglia predisposta dal MiPAAF per la selezione delle aree di lancio (come già fatto nelle precedenti campagne di lancio del Torymus a livello Nazionale).
L’Associazioni Castagno, si occuperà del prelievo e del trasporto dei Torymus forniti dal DISAFA, della predisposizione di un piano di distribuzione dei Torymus e la realizzazione dei rilasci in campo in collaborazione con i Servizi Fitosanitari Regionali.

Tutto questo verrà effettuato con la direzione tecnico-scientifica del C.R.A. di Firenze e senza costi diretti per le Regioni e per gli Enti locali.
Poiché i tempi per programmare i lanci 2013 sono ormai molto stretti, si chiede gentilmente di comunicare, possibilmente con una certa urgenza, i nomi e i recapiti di referenti dei vostri territori che si occupano direttamente della lotta al cinipide del castagno al fine di poterli contattare ed inserire le vostre proposte nella programmazione regionale.
Ulteriori azioni che ci siamo impegnati a svolgere riguardano l’informazione e la divulgazione dei contenuti del “Piano nazionale del settore castanicolo 2010/2013” e delle buone pratiche per effettuare la lotta biologica al Cinipide e agli altri parassiti del castagno. Anche per queste azioni abbiamo bisogno di trovare interlocutori locali disponibili e interessati a rilanciare la castanicoltura.
Restando in attesa di cortese sollecito riscontro alla presente, si comunicano i recapiti del Referente di progetto, per conto di “Associazioni Castagno”, al quale dovrete rivolgervi:
dott. agr. Luigi Vezzalini – 
Tel Ufficio: 059 987270, fax: 059 986432, cell: 3334124915 
e.mail: tecnico@cittadelcastagno.it

Cordiali Saluti

Prof. Elvio Bellini
(Presidente del CSDC)